L’esigenza di tenere sotto controllo l’utilizzo degli spazi e i relativi costi di gestione è una necessità diffusa nella gestione di asset immobiliari, così come il trasferimento di informazioni e la gestione di documenti da chi li ha generati a chi dovrebbe utilizzarli. Per questo Svicom, nell’ambito del mandato di Centre Management del Centro Commerciale Aura, ha reso già realtà la gestione del facility management dell’immobile con il modello BIM (Building Information Modeling).

Attraverso il know-how di Svicom – con la consolidata esperienza del suo Technical Department diretto da Chiara Mattei – e in collaborazione con Strategic BIM, quale partner per la creazione del modello digitale, si è dato vita ad un nuovo modo di gestire la programmazione, la gestione delle informazioni e l’archiviazione dei dati di un asset dal punto di vista del facility management. Oggi più che mai, le scelte di gestione di patrimoni immobiliari necessitano di dati il più possibile attendibili, così come di metodi per dare sistematicità e ordine al flusso di informazioni, in modo da ottimizzare le risorse disponibili.

Nell’emergenza sanitaria in cui ci troviamo, ad esempio, sono stati imposti per i Centri Commerciali le riorganizzazioni degli spazi e dei flussi con l’adozione di protocolli per garantire il distanziamento sociale. Il modello BIM rappresenta, in una circostanza simile, una risposta concreta in termini di efficacia ed efficienza di gestione dello spazio garantendo un riscontro puntuale dei volumi e delle superfici (ottenuti grazie ad una semplice interrogazione del modello).

Il modello contiene tutte le informazioni tecniche e geometriche dei singoli manufatti edilizi e impiantistici con esiti rilevanti che interessano, in particolare, il miglioramento della qualità dei servizi erogati per effetto delle sinergie derivanti dal più efficiente sistema di organizzazione dei dati e dalla possibilità di valutare diversi scenari e prospettive, con informazioni sui tempi e costi relativi alla manutenzione pregressa ed in corso, per compiere scelte più consapevoli ed efficaci.

Il modello di Aura, creato da semplici documenti As-built in 2D e da rilievi on site, rappresenta un esempio, il primo in Italia, di come il BIM possa essere utilizzato per migliorare l’efficienza e la gestione del facility management durante il ciclo di vita di un centro commerciale.

Articolo precedentemente apparso sul numero 55 di FocusQI Business del Quotidiano Immobiliare.